.
Annunci online

  Joyce [ Questo blog rivela la sua efficacia contro le patologie tipiche delle ideologie politiche, come ansia elettorale, grave deficit umoristico, stress da obbedienza... ]
         







L'Italia è un paese
di morti che,
per sfortuna,
sono ancora vivi.
























































































Disclaimer

L'autore dichiara di non essere
responsabile
per i commenti inseriti nei post.
Eventuali commenti dei lettori,
lesivi dell'immagine
o dell'onorabilità di persone
terze, non sono da attribuirsi
all'autore, nemmeno se
il commento viene
espresso in forma anonima
o criptata.

Questo blog non rappresenta
una testata giornalistica
poiché viene aggiornato
senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi
un prodotto editoriale
ai sensi della legge n. 62/2001.


Le immagini pubblicate sono
quasi tutte tratte da internet:
qualora il loro uso violasse
diritti d'autore,
lo si comunichi all'autore
del blog che provvederà
alla loro pronta rimozione.


30 gennaio 2008

Ridateci Tito e la Yugoslavia!



Voglia di democrazia e libertà? Zero! E' Tito, l'ultima cariatide del comunismo yugoslavo, che scatena la passione dei Balcani, dalla Slovenia alla Macedonia, e fa gocciolare gli occhi di lacrime nostalgiche. Fioriscono i siti internet (ovviamente con dominio ".yu") per commemorare l'anticaglia del comunismo yugoslavo che imboccò la terza via  solo per stamparsi contro il muro del disastro economico e politico.
Se Tito piace più dell'Europa unita, allora ben venga la Stella Rossa 2.0. E' un business danaroso quello dei cimeli dell'antico regime, perchè qualunque porcata estetica e qualunque bruttura culturale, va bene purché targata Yugoslavia. E' il delirio del feticismo e del gusto per l'orrido. Nel futuro dei Balcani c'è solo la necrofilia. Si stava meglio quando si stava peggio. E' la stessa, perversa legge che vale in Germania orientale dove la Trabant è il mito che spopola tra gli automobilisti e i mattoni del muro di Berlino pesano come oro sulle aste di Ebay. Allora quando scatta la commemorazione di Hitler, Stalin e Mussolini, noti filantropi della società umana? Forse i rumori dei mortai che dilaniano la Bosnia è un'eco troppo lontana per essere ascoltata dalle nuove generazioni. E' la voglia di rifugiarsi nei ricordi del passato con l'ipocrisia di cancellare quelli tragici e trattenere soltanto quelli buoni. Facile, ingenuo, infantile. Tragico.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Yugoslavia Tito nostalgia yugo-nostalgia Balcani

permalink | inviato da Joyce il 30/1/2008 alle 17:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


sfoglia     settembre        febbraio
 


Ultime cose
Il mio profilo



1972
Abr-Nequidnimis
Cantor
Inyqua
Jimmomo
Le Guerre Civili
Schegge di Vetro
The Right Nation
Il Megafono
Liberali per Israele
Daw
KrilliX
Face the Truth
Zanzara
Starsailor
The Mote in God's Eye
Zirgurrat - Nextcon
Daisy Miller
Below the Line
Mikereporter

La Scrittura Creativa
Drowned World
Il Mango di Treviso
Il Giovane Occidente
Esperimento
Pepena
Adestra
Fram!
Monarchico
lalama4
Otimaster
Mariniello
Le Barricate
Gianni Guelfi
Libere Risonanze
Il Pizzino
I miti di Cthulhu
BlacKnights
Pesimedia
Saura Plesio (Nessie)
Marshall
Gabbiano Urlante
Il blog di Ricky
Italiaweb
Fort
Quid tum?
Topgonzo
Entrophia by Emir M.
Blue-highways
Revanche
Raccoon
Piazza Grande
Tricolore
Revanche
Il Rumore dei Miei Venti
Endor
Parbleu
Creez Dogg in Tha House


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom